Le Civette sul Soufflè

IL MAGICO MONDO DELLA DECORAZIONE => Le paste modellabili => Topic started by: frugiter on Monday, 22, October 2012, 04:24:32 PM

Title: Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Monday, 22, October 2012, 04:24:32 PM
Senza pretendere di essere esaustiva, con l'aiuto delle amiche civette, proverò a stilare un elenco delle principali paste di zucchero in commercio, passibile di continuo aggiornamento
Per ogni tipologia metterò ingredienti e impressioni di utilizzo

poichè ho utilizzato solo pdz adatta per rivestimento delle torte  per ora parleremo solo di questo tipo e solo del colore bianco per comodità
Le pdz colorate avranno in aggiunta agli ingredienti l'additivo del colore dato 
Ho notato che alcune pdz hanno una lista ingredienti molto lunga, con molti additivi, mentre altre ce l'hanno piuttosto stringata: mi piacerebbe sapere se queste ultime non hanno sul serio tutti quegli additivi chimici, oppure se semplicemente non li segnalano

A titolo riassuntivo indico i parametri di classificazione degli additivi artificiali
essi vengono indicati con una E seguita da un numero di 3 cifre
dal numero 100 a numero 199           coloranti
dal numero 200 a numero 299           conservanti
dal numero 300 a numero 399           antiossidanti e regolatori di acidità
dal numero 400 a numero 499           addensanti stabilizzanti emulsionanti
dal numero 500 a numero 599           regolatori di sapidità e antiagglomeranti
dal numero 600 a numero 699           esaltatori di sapidità
dal numero 900 in poi                          vari

PASTA DI ZUCCHERO DECORA ( chiamata glassa fondente)
ingredienti: zucchero, amido di patate, sciroppo di glucosio, burro di cacao, grassi vegetali non idrogenati, addensante E466 cioè CMC, vanillina
nonostante denunci la cmc tra gli ingredienti, la pdz in questione è davvero morbidissima e impieg molto ad asciugare.. facile da stendere, molto elastica, non ha un gusto particolarmente accattivante
prezzo circa 10 euro per 750 g

PASTA DI ZUCCHERO COVAPASTE
ingredienti : zucchero, olio vegetale, sciroppo di glucosio, acqua, stabilizzanti E 413 (gomma adragante) E 415 (gomma di xantano), coloranti E 171 (biossido di titanio si vede che c'è bisogno di sbiancare ulteriormente), emulsionanti E 472 (monodigliceridi degli acidi grassi, in particolare esteri acetici), regolatore di acidità E 270 (acido lattico), E 325 (sodio lattato), conservante E 202 (calcio sorbato)
prezzo circa 20 euro per 5 kg

La gomma di xantano è un polisaccaride naturale prodotto dal batterio Xanthomonas campestric dallo zucchero e melassa.
Funzione & Caratteristiche:
Agente addensante, stabilizzante ed emulsionante.
viene usata anche nelle farine per celiaci per aiutare la lievitazione del pane

I mono e digliceridi degli acidi grassi  vengono ricavati da scarti animali oppure da oli vegetali di scarsa qualità come l'olio di cocco e l'olio di palma.

Sale sodico dell'acido lattico (E270) è un acido naturale prodotto dalla fermentazione batterica dei cibi. Tutti i cibi fermentati sono molto ricchi di acido lattico. Commercialmente viene prodotto dalla fermentazione batterica dell'amido e della melassa. E' anche prodotto in grande quantità nell'intestino largo dalla flora batterica.
Funzione & Caratteristiche:
L'acido lattico ed i lattati sono usati come conservanti, principalmente contro funghi e lieviti. Sono anche usati per aumentare la stabilità degli anti-ossidanti e per prevenire l'essicazione di vari prodotti.

L'acido sorbico è un conservante che esplica la sua azione principalmente contro funghi e lieviti, mentre non è efficace contro i batteri. La sua attività ottimale avviene a valori di pH inferiori a 6.5 (alimenti acidi o leggermente acidi). Il sorbato di calcio è usato principalmente nei prodotti caseari; la sua attività è simile a quella dell'acido sorbico.


nonostante tutti questi ingredienti (e forse proprio per questi) questa pdz tende a fare delle piccole crepine una volta stesa sulla torta. Inoltre trasuda più delle altre e il gusto non è particolarmente accattivante (è l'unica pdz che viene scartata da mia nuora  :sdent:). Si stende molto bene, è molto elastica e si asciuga con velocità

PASTA DAMA  TOP pdz della IRCA
ingredienti: zucchero,sciroppo di glucosio,grasso vegetale,olio vegetale,acidificante: acido citrico (E330),aromi

pdz comprata da Zamira: aspettiamo le sue considerazioni  :mbe:

PASTA DI ZUCCHERO FUNCAKES
ingredienti: zucchero, sciroppo di glucosio, grasso vegetale (olio di palma), umidificante E 422 cioè glicerina, emulsionante E 322 cioè lecitina, E 471 cioè monodigliceridi degli acidi grassi, addensante E 466 cioè CMC, conservante E 200 cioè acido sorbiCo, aromi
prezzo circa 8,20 euro per 1 kg

pdz abbastanza buona come stendibilità e come gusto, anche questa tende a fare minuscole crepine con l'asciugatura anche se nei siti di vendita dicono di no
è una delle migliori che ho provato comunque

PASTA DI ZUCCHERO REGALICE
ingredienti: zucchero, sicroppo di glucosio, acqua, grassi vegetali, glicerina, emulsionanti E 471 cioè monodigliceridi degli acidi grassi, regolatori di acidità E 260 cioè acido acetico, E 262 cioè acetato di sodio, stabilizzanti E 413 cioè gomma adragante, aromi naturali
prezzo circa 6 euro per 1 kg

L'acido acetico è un  acido naturale presente in molti frutti. Essendo ottenuto per fermentazione batterica, è presente in molti prodotti fermentati. Il prodotto presente in commercio è ottenuto dalla fermentazione batterica dello zucchero, melassa o alcol o dalla sintesi chimica dell'acetaldeide.
Funzione & Caratteristiche:
L'acido acetico è usato come conservante contro i batteri ed i funghi. Nella maionese, viene aggiunto per inattivare della Salmonella . L'attività maggiore si ottiene a valori bassi di pH. Può essere anche usato come tampone negli cibi acidi. E' anche usato come un componente aromatico.

L'acetato di sodio si ricava dagli stessi ingredienti dell'acido acetico e ha gli stessi usi
Gli acetati sono usati come conservanti e tamponi.


nonostante la presenza di gomma adragante, la pdz regalice è morbidissima: all'apertura della confezione sembra quasi una crema; io ho dovuto aggiungere un pochino di maizena per poterla stendere col mattarello
questa sua morbidezza permette una esntensibilità senza paragoni e una facilissima riparazione degli errori
il gusto è piacevole

PASTA DI ZUCCHERO SATIN ICE
ingredienti: zucchero, sciroppo di glucosio, acqua, olio di palma, stabilizzante E 413  cioè gomma adragante, aroma artificiale di vaniglia, stabilizzante E 460 cioè cellulosa, umidificante E 422 cioè glicerina, amido modificato , conservanti E 202 cioè sorbato di potassio titanio, E 260 cioè acido acetico, coloranti E 171 cioè biossido di titanio
prezzo circa 9,80 euro per 1 kg

La cellulosa è il principale polisaccaride e costituente del legno e di tutte le strutture vegetali. Il prodotto commerciale è ottenuto dal legno.
Funzione & caratteristiche:
Svolge diversi usi, principalmente è usato come agente addensante, ma anche come stucco da legno, fibra alimentare, agente anti-aggregante ed emulsionante.

Il sorbato di potassio (E202) è il sale di potassio dell'acido sorbico.
 A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. È un composto irritante.
 È utilizzato nell'industria alimentare come conservante (antimicotico e disinfettante) in tutte o quasi le preparazioni alimentari a base di frutta e derivati; è inoltre utilizzato per conservare formaggi e impedire l'insorgere di muffe.

E' l'unica pdz finora che utilizza cellulosa invece che cmc o gomma adragante
inoltre ha un buon gusto di vaniglia e questo è possibile in quanto la vanillina non è in fondo alla lista degli ingredienti segno di una sua spiccata quantità
anche questa pdz utilizza del colorante bianco per accentuare il suo candore
Secondo Sciua e Zamira che l'hanno provata non dà il massimo  nel modellaggio, ma potrebbe essere molto valida nella copertura delle torte . Inoltre il gusto di vaniglia, che come ho detto si sente particolarmente, non basta per renderla buona all'assaggio
secondo loro la migliore è la Silikomart

PASTA DI ZUCCHERO MODECOR
ingredienti : zucchero sciroppo di glucosio, grasso vegetale, olio vegetale, acidificante E 330 cioè acido citrico
prezzo circa 7 euro per 500 g

PASTA DI ZUCCHERO DECOR SUGAR della ditta IPERGEL
ingredienti:zucchero, sciroppo di glucosio, grasso vegetale, acido citrico, aromi 
prezzo circa 10 euro per 1 kg

PASTA DI ZUCCHERO SILIKOMART
ingredienti: saccarosio, glucosio, grasso vegetale no idrogenato, glicerolo, carragenina, cmc, amido, fibra di guar, acido citrico, conservante:potassio sorbato, aromi
prezzo circa 7 euro per 600 g

Provata da Elisa e dalle Sorelle sarde che la considerano perfetta
i componenti di codesta pasta si discostano alquanto dalla media delle paste prese in considerazione finora, sarebbe interessante capire come gli addensanti usati interagiscano con la lavorazione

PASTA DI ZUCCHERO REBECCHI
ingredienti: zucchero, glucosio, grassi vegetali, umettante E422 cioè glicerina, addensanti E415 cioè gomma di xantano e E466 cioè CMC, aroma, correttore di acidità E330 cioè acido citrico, conservante E200 cioè acido sorbico
prezzo circa 4,39 euro per 250 g

MASSA TICINO della ditta CARMA (svizzera)
ingredienti: zucchero a velo, glucosio, zucchero fondente, burro di cacao, fecola di patate 
prezzo circa 55 euro per 7 chili la ricetta base, circa 60 euro la ricetta tropic per il periodo caldo

fuori dal coro delle paste di zucchero tradizionali, veramente buona per la copertura di torte, usata da sempre nella pasticcieria tradizionale


mancano all'appello, nominate nel post di miki, la pdz di molly, la pdz della squires kitchen e quella di Leo  :sole:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Monday, 22, October 2012, 06:18:28 PM
 :gpost:

sulla pasta dama vi aggiorneremo al piu presto....
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Monday, 22, October 2012, 06:46:56 PM
 :gpost:
io ho provato la Mexican Paste di SK e per il modelling è straordinaria. Un po' costosa.

La Regalice l'ho trovata buona, almeno per quella che ho provato io (nera), non aveva consistenza cremosa... piuttosto tipo pongo
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: elerwen on Monday, 22, October 2012, 07:01:03 PM
io ho usato la Rebecchi...

dovrei ancora avere la scatola  :penso:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 23, October 2012, 05:27:45 AM
:gpost:
io ho provato la Mexican Paste di SK e per il modelling è straordinaria. Un po' costosa.

La Regalice l'ho trovata buona, almeno per quella che ho provato io (nera), non aveva consistenza cremosa... piuttosto tipo pongo

la mexican (http://www.lecivettesulsouffle.it/forum/index.php?topic=6139.0) no è pasta di zucchero da copertura: è un tipo di pasta assimilabile alla gum paste adatta proprio per il modellaggio .... è davvero un altro pianeta
anche io ho provato la Regalice nera (per la torta dei 18 di Luca) forse perchè era nel mese di luglio e faceva caldo ma non riuscivo affatto a stenderla
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: lucapasty on Tuesday, 23, October 2012, 05:21:12 PM
Vic,è probabile che dove non sono elencati gli ingredienti,effettivamente non ci siano,come è possibile che non superino una certa soglia,e quindi non si è obbligati a metterli..
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: e_elisa on Tuesday, 23, October 2012, 10:20:59 PM
Proprio ieri ho visto la massa ticino da me ne vendevano un panetto credo  da un chilo a 10,00

Ho visto che cmc e gomma adragante sono  presenti nelle pdz, ma sapevo che non erano ingredienti commestibili o mi sbaglio?
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 23, October 2012, 10:22:10 PM
grazie Luca

Elisa sono elementi commesitbili ... sono additivi permessi dalla normativa UE
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: e_elisa on Tuesday, 23, October 2012, 10:32:02 PM
grazie Luca

Elisa sono elementi commesitbili ... sono additivi permessi dalla normativa UE
Ah ecco!  :evviva:  perchè ricordo che su dc si diceva diversamente
 :bo: Vittoria  :gkiss:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Wednesday, 24, October 2012, 02:54:05 PM
 :gpost:

:bo:  Vic!!!
 troppo interessante il tuo compendio!!! :okk:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Wednesday, 24, October 2012, 03:21:58 PM
Ah ecco!  :evviva:  perchè ricordo che su dc si diceva diversamente
 :bo: Vittoria  :gkiss:

in effetti su dc si rimarcava il fatto che la gomma adragante rende le preparazioni durissime e quindi che rompono i denti a mangiarle (con buona pace di mia nuora che si è sempre mangiata tutte le mie decorazioni  :rido1:) e quindi "anche se sono commestibili è meglio non mangiarle"
per quanto riguarda la cmc, come per tutte le cose "sintetiche" l'amministratrice del forum sconsigliava il suo utilizzo in particolare in maniera molto veemente sul cukident presentato come sostituto della cmc
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: MataHaries on Wednesday, 24, October 2012, 06:29:20 PM
Wow bellissimo post...volevo provare a comprare la pdz per la torta di Angelica, grazie Vic mi hai aperto un mondo :okk:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Monday, 29, October 2012, 09:47:56 PM
 :ciaoo:

ecco....piccolo aggiornamento...

abbiamo usatola pasta dama della irca per ricoprire...e che dire???

è fantasticaaaaaaaaaaaaaaaaa...una lavorabilità ottima...si stende facilmente è molto elastica e non si strappa.è pure buona di gusto!!!la consiglio!!!!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Monday, 29, October 2012, 09:50:33 PM
:ciaoo:

ecco....piccolo aggiornamento...

abbiamo usatola pasta dama della irca per ricoprire...e che dire???

è fantasticaaaaaaaaaaaaaaaaa...una lavorabilità ottima...si stende facilmente è molto elastica e non si strappa.è pure buona di gusto!!!la consiglio!!!!


 :352: però bisogna capire se è rimasta umida per questioni meteo 
 oppure se è una sua caratteristica  :hmm:

l'abbiam usata solo per ricoprire....




Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Monday, 29, October 2012, 09:52:24 PM

 :352: però bisogna capire se è rimasta umida per questioni meteo 
 oppure se è una sua caratteristica  :hmm:

l'abbiam usata solo per ricoprire....

ieri però non era umida!!!!!


sabato c'era il diluvio..
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Monday, 29, October 2012, 09:53:30 PM
ieri però non era umida!!!!!


sabato c'era il diluvio..

era un pò umida anche ieri....e comunque aveva quasi una consistenza "cremosa" al tatto.....

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Monday, 29, October 2012, 10:16:55 PM
Anche la modecor... :suda: :doccia: ... credo che l'umidità ambientale abbia sempre comunque il suo ruolo
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Monday, 29, October 2012, 10:23:56 PM
Anche la modecor... :suda: :doccia: ... credo che l'umidità ambientale abbia sempre comunque il suo ruolo


 :quoto:


però  non capisco come mai quelle dei "Keikdesain" è sempre perfettamente asciutta :hmm:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Daria on Monday, 29, October 2012, 10:33:36 PM

 :quoto:


però  non capisco come mai quelle dei "Keikdesain" è sempre perfettamente asciutta :hmm:

Perché non usano bagne secondo me.
Tanto a loro la gente le ordina anche se immangiabili.
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Monday, 29, October 2012, 10:36:39 PM
Perché non usano bagne secondo me.
Tanto a loro la gente le ordina anche se immangiabili.

:quoto:
e poi anche perché noi vediamo una foto della torta, magari appena uscita dal frigo :cvd:

o, ancora, con strati enormi di pdz
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Monday, 29, October 2012, 10:40:05 PM
Perché non usano bagne secondo me.
Tanto a loro la gente le ordina anche se immangiabili.



 :sor: nella torta del matrimonio , la pdz era umida anche all'altezza della dummies.....

  :352: giuro che non l'ho bagnato nè farcito  :ghghgh:

forse è proprio l'umidità ed il frigo....



per le foto che si vedon in giro, potrebbe anche esserci la mano di photoshop :hmm:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, October 2012, 05:32:03 AM
però stuccato sì... almeno credo
e poi l'umidità si conduce
se tu prendi un filo di lana e lo metti in un bicchiere di acqua per pochi cm vedrai in poco tempo ttto il filo bagnato
così se la pdz a contatto con l torta si inumidisce, per conduzione  apoco a poco si bagna tutta la pdz
ci sono sostanze igroscopiche che attirano l'acqua ( eper acqua intendo tutta l'acqua disponibile, di cui sono composti gli alimenti, non solo quella che aggiungiamo noi come bagne), se questes sostanze sonopresenti nella pdz ecco che il gioco è fatto
se la giornata è particolarmente umida siamo rovinate: è un po' come il fenomeno del sale, in certi posti forma dei blocchi veri e propri o cmqsi impasta e non scende dalla saliera
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Tuesday, 30, October 2012, 06:48:26 AM
però stuccato sì... almeno credo
e poi l'umidità si conduce
se tu prendi un filo di lana e lo metti in un bicchiere di acqua per pochi cm vedrai in poco tempo ttto il filo bagnato
così se la pdz a contatto con l torta si inumidisce, per conduzione  apoco a poco si bagna tutta la pdz
ci sono sostanze igroscopiche che attirano l'acqua ( eper acqua intendo tutta l'acqua disponibile, di cui sono composti gli alimenti, non solo quella che aggiungiamo noi come bagne), se questes sostanze sonopresenti nella pdz ecco che il gioco è fatto
se la giornata è particolarmente umida siamo rovinate: è un po' come il fenomeno del sale, in certi posti forma dei blocchi veri e propri o cmqsi impasta e non scende dalla saliera

 :gpost:


 :ph4:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Tuesday, 30, October 2012, 07:08:24 AM
se la giornata è particolarmente umida siamo rovinate:


diciamo che c'era il diluvio....era 8 mesi che non pioveva e sabato e domenica ha recuperato....
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Daria on Tuesday, 30, October 2012, 07:31:47 AM
Ma se la torta non la si mette in frigo secondo voi suda lo stesso?
Io mi riferisco ad una torta vista qualche giorno fa ad una festa, non bagnata e stuccata e farcita con ganache o qualcosa di simile, solido e friabile.
Non credo sia stata in frigo.
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Tuesday, 30, October 2012, 07:57:43 AM
Secondo me, se la torta non la si mette in frigo, suda meno, molto meno...

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Tuesday, 30, October 2012, 08:03:39 AM
Mi son ricordata di aver un. a dummies,non stuccata e rivestita di pdz oramai da venerdì...
la pdz e' "mordida", ma non appiccicosa...

e' rimasta tutto il tempo all'aria, pero' mentre venerdì e sabato era appicicosa, oggi , non lo e' più'...ed il tempo e' decisamente meno umido...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, October 2012, 10:24:56 AM

il frigo peggiora tantissimo la situazione
questa è la mia esperienza
la pdz risente molto dello shock termico che subisce passando dal caldo al freddo  e viceversa
prendendo spunto dal discorso del sale fatto sopra si può mettere una ciotolina contenente del sale vicino alla torta, in maniera che l'umidità venga assorbita in qualche modo dallo stesso
di solito la pdz impiega circa mezz'ora ad accorgersi di essere in frigo  :sdent: e quindi a cominciare a lucidarsi
poichè è l'umidità che tira fuori l'acqua dalla pdz i frighi di moderna generazione dovrebbero attenuare il problema; un altro accorgimento è quello di abbassare la temperatura del frigorifero per il tempo che la torta vi stazionerà portandola alla tacca numero 2 e coprire con la pdz  la torta fredda (ma questo penso che lo facciamo un po' tutte)
io ho notato che la copertura che fa trasudare meno è la cdb (se si esclude la marmellata che però non è accettabile per le torte d'effetto), seguono poi la ganache e infine la panna vegetale
ho notato anche che se faccio come le torte inglesi e cioè copro prima con marzapane e poi con pdz il problema non si presenta; però la torta diventa troppo pesante, sia come peso vero e proprio che come gusto all'assaggio
tra le pdz comprate ho notato che la regalice con la cdb messa in frigo regge abbbastanza bene
la covapaste con la ganache in frigo trasuda parecchio
la fun cakes per la mia esperienza è quella che si è comportata meglio, in frigo e fuori con la crema di burro
devo dire però che letorte fatte con queste paste sono solo 1 per tipo e quindi è una casistica un po' limitata

per quanto riguarda le torte delle cake designer, io direi di andarci molto coi piedi di piombo
vi è mai capitato di partecipare ad una festa con la torta di una cake designer sul tavolo?
sono sicura che appena fatte siano perfettissime, su questo non ci piove, però vorrei vedere dopo qualche ora se anche le loro decorazioni  risentono dei capricci del tempo o delle interazioni cogli ingredienti delle torte a cui sono applicate
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: redgirl Gambera Rossa on Tuesday, 30, October 2012, 10:37:55 AM
Qualcuna ha mai provato la pasta da copertura della saracino?
In fiera sembrava andare alla grande, e mi sembra facciano anche una linea dedicata ai fiori  :hmm:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, October 2012, 10:43:29 AM
La usa Marco Democratico del Red Carpet, e devo dire che mi piace come lavora
lui mi ha anche insegnato a usare l'hifoama per la ghiaccia, sempre della ditta Saracino
penso che sia una buona pdz, tra l'altro esiste sia quella da copertura che quella specifica per modelling, ma purtroppo non so dove trovarla
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: e_elisa on Tuesday, 30, October 2012, 10:49:26 AM
Come dice anche Viki e come da mie reminiscenze antiche, sotto la pdz ci andrebbe il marzapane, oppure non si dovrebbe ne bagnare, nè stuccare la torta perchè lo stuccaggio crea umidità in maniera minore ma la crea comunque anche su una dummie.
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Tuesday, 30, October 2012, 11:23:54 AM
La Saracino l'ha usata a un workshop Antonella di Maria... saranno le sue manine, ma mi pareva molto buona :yes:

La usa Marco Democratico del Red Carpet, e devo dire che mi piace come lavora
lui mi ha anche insegnato a usare l'hifoama per la ghiaccia, sempre della ditta Saracino
penso che sia una buona pdz, tra l'altro esiste sia quella da copertura che quella specifica per modelling, ma purtroppo non so dove trovarla

Hai conosciuto i Red Carpet?  :flirty:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, October 2012, 11:26:27 AM
sì, al cake show di genova, grazie ad Andra... sono davvero simpaticissimi, ho la loro amicizia su FB e ho partecipato ad una dimostrazione di Marco sulla ghiaccia reale
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Tuesday, 30, October 2012, 11:29:26 AM
sì, al cake show di genova, grazie ad Andra... sono davvero simpaticissimi, ho la loro amicizia su FB e ho partecipato ad una dimostrazione di Marco sulla ghiaccia reale

OT ma quanto sono bravi?  :flirty: hai visto la torta-balletto, quella del lago dei cigni? :obm:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, October 2012, 11:43:37 AM
OT ma quanto sono bravi?  :flirty: hai visto la torta-balletto, quella del lago dei cigni? :obm:

sì, ccerto che sì... anche se, bravura a parte, mi ha lasciata un po' così...
devo dire però che non raggiungono, nella ghiaccia almeno, la delicatezza ariosa della semalo.. sono un po più grossolani, lavorano coi beccucci minimo 1,
invece per quanto riguarda le torte con personaggi sono fantastici.. però si vede che sono uomini ..
non so spiegare bene, ma si nota che manca.. come dire.. leggerezza alle loro composizioni
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Tuesday, 30, October 2012, 05:33:34 PM
 :gpost: 

appena vado a Bologna me le compro tutte  :pugno:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: redgirl Gambera Rossa on Tuesday, 30, October 2012, 09:02:52 PM
secondo me il probema della pdz che trasuda avviene per il semplice effetto della differenza tra la temperatura interna ed esterna, che crea la condensa sullo strato di pdz, esattamente come succede alle bottiglie quando le tiriamo fuori dal frigo in estate.
La mia esperienza è che in frigorifero la torta si asciuga, perchè all'interno il clima è asciutto (parliamo sempre e solo di frigo nuovi e non di vecchiaie che andrebbero sostituite al più presto) e la temperatura interna esterna è uguale.

Infatti che succede se la tiriamo fuori quando è caldo? Si crea la condensa!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Wednesday, 31, October 2012, 05:24:09 AM
ok, ma chi non ha il frigo no frost?
i frighi adrebbero cambiati... ok.. però mica tutti se lo possono permettere così d'amblè, magari aspettano che il vecchio frigo tiri le cuoia
per esempio mia madre ha un frigo dal 1986 che funziona benissimo
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Friday, 02, November 2012, 05:54:48 PM
ok, ma chi non ha il frigo no frost?
i frighi adrebbero cambiati... ok.. però mica tutti se lo possono permettere così d'amblè, magari aspettano che il vecchio frigo tiri le cuoia
per esempio mia madre ha un frigo dal 1986 che funziona benissimo

il mio frigo precedente era uuuuuuuumidizzzimooooooooo :doccia:
in quel caso mi bastava mettere sempre le torte nella scatola portatorta ed erano super protette! :okk:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Daria on Friday, 02, November 2012, 05:56:40 PM
il mio frigo precedente era uuuuuuuumidizzzimooooooooo :doccia:
in quel caso mi bastava mettere sempre le torte nella scatola portatorta ed erano super protette! :okk:

prima di uscirle, il problema sta dopo!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Friday, 02, November 2012, 06:00:53 PM
prima di uscirle, il problema sta dopo!

:derie:  il problema del dopo si pone anche con il frigo no frost. Non il mio super-magi-frigo, con l'umidità di ottobre non c'è no-frost che tenga :embe:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Thursday, 22, November 2012, 07:58:38 PM
Regalice: oltre ad avere un forte odore di acido acetico, per modellare l'ho trovata  :pgiu: quella marrone soprattutto, anche se ha un buon profumo di cioccolato (artificiale) è fastidiosa da lavorare, è troppo molle;

Funcakes: buon profumo di vaniglia, buona resa nel modellato e asciuga presto&bene  :okk:

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Friday, 23, November 2012, 12:09:41 PM
Regalice: oltre ad avere un forte odore di acido acetico, per modellare l'ho trovata  :pgiu: quella marrone soprattutto, anche se ha un buon profumo di cioccolato (artificiale) è fastidiosa da lavorare, è troppo molle;

Funcakes: buon profumo di vaniglia, buona resa nel modellato e asciuga presto&bene  :okk:

:bo:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: wendy pala on Monday, 10, December 2012, 09:36:09 PM
secondo me la funcakes è la migliore sono riuscita a fare perfettamente tutto quello che avevo in mente,mentre la silikomart non la comprero' mai piu
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: e_elisa on Tuesday, 11, December 2012, 12:12:36 PM
secondo me la funcakes è la migliore sono riuscita a fare perfettamente tutto quello che avevo in mente,mentre la silikomart non la comprero' mai piu

Che problemi ti ha dato?
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Agata on Wednesday, 12, December 2012, 10:30:20 AM
secondo me la funcakes è la migliore sono riuscita a fare perfettamente tutto quello che avevo in mente,mentre la silikomart non la comprero' mai piu
:aho: :aho: :aho: :aho:
Wendy è amica mia :ph4:

Wendy presentati qui    http://www.lecivettesulsouffle.it/forum/index.php?board=107.0
 :ciaoo: :ciaoo: :ciaoo: :ciaoo:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Thursday, 13, December 2012, 07:28:09 PM
Che problemi ti ha dato?


 :quot:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: giovanna loberto on Friday, 15, February 2013, 06:52:03 PM
ciao ragazze...io uso la pasta di zucchero della Laped.....sia per il modelling che per la copertura.....
quella da copertura la trovo ottima per ricoprire una torta e si asciuga subito una volta messa in frigo....quella da modellaggio si modella facilmente, anche se per ammorbidirla ci vuole un po' di forza dato che è molto dura...ma una volta data una forma si asciuga subito...l'estate è problematico per me, dato che , avendo le mani molto calde( anche in inverno) tende ad ammorbidirsi troppo, ma credo che qualunque pasta di zucchero dia gli stessi problemi! l'unico neo della pasta da modellaggio è che una volta data la forma e poi fatta asciugare viene difficile ritoccala...nel senso che tende a spaccarsi!!! ora non so le altre...io ho sempre usato quella!
per il gusto non sono obbiettiva perchè non mi piace in generale la pasta di zucchero!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Friday, 15, February 2013, 07:01:14 PM
Grazie Giovanna!  :bo: :bo: :bo:

ci mancava proprio la Laped!!!
anch'io ho sentito parlar bene di quella da modelling....da più decoratori.....
la difficoltà, oltre il costo  :piedino: è reperirla....

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: giovanna loberto on Friday, 15, February 2013, 07:46:52 PM
ma pregooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :flirty: :flirty: :flirty:

io infatti la prendo da una mia amica che lavora in una provincia di taranto in una ditta che la produce( non so se direttamente) e me la fa avere!

fortunata io!!!!! :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Friday, 15, February 2013, 07:49:09 PM
ma pregooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :flirty: :flirty: :flirty:

io infatti la prendo da una mia amica che lavora in una provincia di taranto in una ditta che la produce( non so se direttamente) e me la fa avere!

fortunata io!!!!! :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva: :evviva:


non è giusto  :offesa:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Friday, 15, February 2013, 07:51:38 PM
 :bo:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Friday, 15, February 2013, 08:54:28 PM
grazie Giovanna
ottimo contributo
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: lucapasty on Sunday, 17, February 2013, 09:21:10 AM
Grazie Giovanna!  :bo: :bo: :bo:

ci mancava proprio la Laped!!!
anch'io ho sentito parlar bene di quella da modelling....da più decoratori.....
la difficoltà, oltre il costo  :piedino: è reperirla....

Questánno erano in fiera a Rimini,con la novita´,ossia il loro sugarveil..Mi e´venuto da ridere,grazie a voi e´gia´un anno che lo conosco..Mi pare strano pero´che non abbiano rivenditori per privati..
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Sunday, 17, February 2013, 09:25:33 AM
Questánno erano in fiera a Rimini,con la novita´,ossia il loro sugarveil..Mi e´venuto da ridere,grazie a voi e´gia´un anno che lo conosco..Mi pare strano pero´che non abbiano rivenditori per privati..

qualcosa si trova in internet, ma poco, nel senso non in quantità,e a costi elevati.....
anche se per la diffusione che sta avendo, deve esserci "qualcuno" che sa dove acquistare   :352:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Tuesday, 19, February 2013, 07:24:13 PM
:dec: (http://www.sugarmania.net/catalogo.asp?sid=1249680020120614003900&categoria=7#.USPDJfLWYzL)
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Tuesday, 19, February 2013, 07:25:13 PM
:dec: (http://www.sugarmania.net/catalogo.asp?sid=1249680020120614003900&categoria=7#.USPDJfLWYzL)


 :run:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Tuesday, 19, February 2013, 07:25:50 PM
 :run:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Tuesday, 19, February 2013, 07:36:02 PM
:dec: (http://www.sugarmania.net/catalogo.asp?sid=1249680020120614003900&categoria=7#.USPDJfLWYzL)


 :sdent:  grazie
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Tuesday, 19, February 2013, 07:41:42 PM
alla ine io la bianca l'ho pagata 2 euro in piu..
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Tuesday, 19, February 2013, 07:43:30 PM
alla ine io la bianca l'ho pagata 2 euro in piu..


 :352: che ne potevi sapere?! la proviamo se è veramente "miracolosa" cambiamo  :cvd:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: zamira2011 on Tuesday, 19, February 2013, 07:44:20 PM

 :352: che ne potevi sapere?! la proviamo se è veramente "miracolosa" cambiamo  :cvd:

certo...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Wednesday, 20, February 2013, 06:43:43 PM
ho provato la fun cakes  e la modecor .. ho fatto solo delle  ribbon rose e son rimasta soddisfattissima  :yes: morbide entrambe ... non ho usato zucchero per stendere ... non  appiccicavano per niente  :yes:

ma la regalice dite che non va bene ?  :sor: in un sito la vendono a 2.80 (250 gr)  con un grandissimo assortimento di sfumature  :orpo:

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: giovanna loberto on Thursday, 21, February 2013, 11:57:33 AM
io l'ho usata la regal ma mi sono trovata malissimo.....ho usato quella in panetti e non mi piaceva....l'odore è fortissimo e poi si screpola e non sono riuscita a modellarla.....magari è solo stato un problema mio ma non la userò più! :nog:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Thursday, 21, February 2013, 12:55:14 PM
io non faccio testo per il modellaggio, però a mio avviso non va assolutamente bene
a parte l'odore, che può dare effettivamente fastidio ma è ininfluente nell'azione del modellare, è troppo morbida decisamente più morbida del pongo quindi per le coperture di torta potrebbe andare bene ma per altro no
io ho riscontrato problemi di lucidità eccessiva e lentezza nell'asciugatura esasperante
adesso sto provando la pasta dama, sia la top che la power, sia per la copertura che per piccoli soggetti molto semplici
vi relazionerò
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Friday, 01, March 2013, 11:58:18 PM
io l'ho usata la regal ma mi sono trovata malissimo.....ho usato quella in panetti e non mi piaceva....l'odore è fortissimo e poi si screpola e non sono riuscita a modellarla.....magari è solo stato un problema mio ma non la userò più! :nog:


 :quotop:

l'abbiam usata per delle semplici ribbon e son tutte sgarrupate...
per non parlare della puzza dell'odore di quella nera  :yky:


spero di non dover mai più ricorrere a questa pasta :pugno:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Saturday, 02, March 2013, 10:39:23 AM
relazione sulla pasta dama
non ho notato differenze per quanto riguarda il rivestimento delle torte tra la power e la top, anche se la commessa mi ha detto che la prima è meglio per il rivestimento e che con la seconda si possono fare semplici decorazioni in 2D
anche il sapore l'ho trovato uguale (discreto)
è valida per la copertura, si stende bene e si liscia meglio enon fa l'effetto "crepine" che ho riscontrato per esempio nella  economica COVAPASTE (che contiene un sacco di additivi )
per quanto riguarda le decorazioni ho notato che, se non is aggiunge un pochino di CMC, impiegano tanto ad asciugare: per esempio le mie iniziali, fatte a salamino dopo 2 giorni erano ancora morbidissime e non le ho potute usare , invece i fiocchi che sono più sottili erano passabili
quindi per me ottimo rapporto qualità /prezzo
in sostanza io l'ho promossa
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Chiarastella on Saturday, 02, March 2013, 10:41:46 AM
relazione sulla pasta dama
non ho notato differenze per quanto riguarda il rivestimento delle torte tra la power e la top, anche se la commessa mi ha detto che la prima è meglio per il rivestimento e che con la seconda si possono fare semplici decorazioni in 2D
anche il sapore l'ho trovato uguale (discreto)
è valida per la copertura, si stende bene e si liscia meglio enon fa l'effetto "crepine" che ho riscontrato per esempio nella  economica COVAPASTE (che contiene un sacco di additivi )
per quanto riguarda le decorazioni ho notato che, se non is aggiunge un pochino di CMC, impiegano tanto ad asciugare: per esempio le mie iniziali, fatte a salamino dopo 2 giorni erano ancora morbidissime e non le ho potute usare , invece i fiocchi che sono più sottili erano passabili
quindi per me ottimo rapporto qualità /prezzo
in sostanza io l'ho promossa


:okk:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Saturday, 02, March 2013, 11:20:03 AM
relazione sulla pasta dama
non ho notato differenze per quanto riguarda il rivestimento delle torte tra la power e la top, anche se la commessa mi ha detto che la prima è meglio per il rivestimento e che con la seconda si possono fare semplici decorazioni in 2D
anche il sapore l'ho trovato uguale (discreto)
è valida per la copertura, si stende bene e si liscia meglio enon fa l'effetto "crepine" che ho riscontrato per esempio nella  economica COVAPASTE (che contiene un sacco di additivi )
per quanto riguarda le decorazioni ho notato che, se non is aggiunge un pochino di CMC, impiegano tanto ad asciugare: per esempio le mie iniziali, fatte a salamino dopo 2 giorni erano ancora morbidissime e non le ho potute usare , invece i fiocchi che sono più sottili erano passabili
quindi per me ottimo rapporto qualità /prezzo
in sostanza io l'ho promossa



 :chld: :chld: :chld: :chld: :chld: :chld:

sapevo che ti sarebbe piaciuta!!

Riguardo le iniziali...io son dell'idea che il tempo di asciugatura sia molto molto influenzato dalle condizioni climatiche....con la pioggia degli ultimi tempi e quindi l'umidità sfido qualunque pasta ad asciugare in tempi rapidi....

Anch'io ieri ho provato la power....e come dice Vic, nessuna differenza nè di stesura n'è di comportamento in fase di copertura...gusto secondo me ottime, non stucchevole come quella fatta in casa ne profumi e aromi particolari come molte alre in commercio.....
per le deco ancora non ho provato....
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Saturday, 16, March 2013, 12:55:40 PM
mio modestissimo contributo nell'uso della pdz commerciale

rivestimento con pasta DAMA TOP buonissima come resa ma per me ( e soprattutto per i miei polsi) troppo dura da stendere ...  :heat: ho faticato non poco .. ho dovuto prendere a pezzetti ... lavorarla con le mani e poi riunire e stendere tutto :suda: alla fine ottima  :okk:

rivestimento con pasta REGALICE bianca conf. da 5 kg ... l'ho presa perchè in un sito l'ho trovata a 23 euro ( 5 kg) e son stata allettata :orpo: e devo dire che  m'è finita di lusso  :heat: nel senso  ... più morbida della top .. m'è venuto più facile stenderla perchè come composto si presenta più malleabile (ma non come i panetti da 250 gr.*) .. quindi alla fine son contentissima ... se faccio 2 conti ... la dama top a 8 euro e la regalice a meno di 5 ...  :cvd:

* li ho trovati a 1.80 e li ho presi  :mflirt: tutti i colori  :pardon:  in effetti è molto più morbida delle altre marche ... ma vuoi mettere che per l'orsetto della torta di Carlotta avevo già il colore teddy bear ?? ... ho aggiunto solo un po' di zucchero a velo ma devo dire che mi son trovata benissimo e l'orsetto al primo modellaggio ha retto ...  :okk:
trovo invece che altri colori sono più molli ... il viola .. il fucsia e il verde acqua ... non so ... forse sarà qualcosa nei coloranti ... però per far fiorellini e decorazioni piatte ho aggiunto zav e tutto è andato bene  :okk: ovviamente per il modellaggio di fiori noo  :pgiu:

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Saturday, 16, March 2013, 12:57:43 PM
anche io ho trovato la regalice morbidissima, mentre per quanto riguarda la Dama, concordo. La top si stende bene ma dopo avetla lavorata parecchio
meglio allora la Power se si vuole usare solo per copertura
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Saturday, 16, March 2013, 01:02:46 PM
anche io ho trovato la regalice morbidissima, mentre per quanto riguarda la Dama, concordo. La top si stende bene ma dopo avetla lavorata parecchio
meglio allora la Power se si vuole usare solo per copertura

 :okk: grazie ... e pensa che la dama l'avevo comprata qui vicino ... sapevo solo che era della IRCA e basta ..  ma non mi ricordavo di averla sentita come marca .. poi parlando con Sciua al cell ... lei fa ... io uso la Dama ... guardo il secchiello  :orpo: tohhh c'è scritto dama  :ghghgh:

però almeno so che qui vicino la trovo e mi può tornare comodo quando sono a secco  :okk:

Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Saturday, 16, March 2013, 04:45:59 PM
E' vero la Dama, sia TOP che POWER all'inizio son un pochino dure...ma basta lavorarla a pezzi come hai fatto tu Mauri, e poi unire ed e' una passeggiata!

Per copertura e' ok!e diversamente dalle altre industriali ha poche schifezze...

Per il prezzo, io l'ho pagata a meno di 8 euri...mi sembra fosse 5kg circa 28 euri...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Saturday, 16, March 2013, 04:48:06 PM
 :sor: Qui quasi il doppio .. perchè veniva 8 euro e rotti  :sor:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Saturday, 16, March 2013, 04:52:03 PM
Si, e' parecchio di più'...pero' visto che per te non va bene per via dei polsi allora niente ci fa...se invece dovessi decider di usarla, sai dove trovarla a quel prezzo...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Saturday, 16, March 2013, 04:58:27 PM
sì .. e ripeto la pdz regalice nel pacco da 5 kg non è molle come quella colorata della stessa marca ..  l'ho usato per la torta di Carlotta ... si stende benissimooo  :yes:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Saturday, 16, March 2013, 05:09:44 PM
E la Regalice da 5 kg dove l'hai trovata?!

Ha un buon sapore?! E l'odore?!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Saturday, 16, March 2013, 05:26:32 PM
E la Regalice da 5 kg dove l'hai trovata?!

Ha un buon sapore?! E l'odore?!

QUI   (http://www.dolcefardolci.com/cms/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=391&category_id=39&option=com_virtuemart&Itemid=88)  :dec:

 non mi è dispiaciuto il sapore e odore non ne fa ....
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Sunday, 17, March 2013, 04:11:06 PM
 :bo:

sarà che noi abbiam comprato la rossa  :yky: e la nera :yky: :yky: puzzava di asfalto  :yky: disgustosissima!!

ed infatti non la useremo mai più :sor:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Sunday, 17, March 2013, 08:46:32 PM
 :quotop:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: maurida on Sunday, 17, March 2013, 09:01:28 PM
:bo:

sarà che noi abbiam comprato la rossa  :yky: e la nera :yky: :yky: puzzava di asfalto  :yky: disgustosissima!!

ed infatti non la useremo mai più :sor:

 :ung: io l'ho comprata la rossa e la nera e ancora non le ho usate :ung:


però ci avrei una dritta  :mflirt:

 m'è capitato dopo che son stata a palermo con Stella e Simona al negozio Roma cash dove ho comprato un barattolo di aroma vaniglia ... quando ho aperto mi si è versato tra le mani un po'.. le ho lavate ma l'aroma mi è rimasto ... e quando ho pasticciato con la pdz si sentiva la vanigliaa  :orpo: quindi potrebbe essere una soluzioneeee  :ideaf:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Monday, 29, April 2013, 10:23:57 AM
ciao ragazze...io uso la pasta di zucchero della Laped.....sia per il modelling che per la copertura.....
quella da copertura la trovo ottima per ricoprire una torta e si asciuga subito una volta messa in frigo....quella da modellaggio si modella facilmente, anche se per ammorbidirla ci vuole un po' di forza dato che è molto dura...ma una volta data una forma si asciuga subito...l'estate è problematico per me, dato che , avendo le mani molto calde( anche in inverno) tende ad ammorbidirsi troppo, ma credo che qualunque pasta di zucchero dia gli stessi problemi! l'unico neo della pasta da modellaggio è che una volta data la forma e poi fatta asciugare viene difficile ritoccala...nel senso che tende a spaccarsi!!! ora non so le altre...io ho sempre usato quella!
per il gusto non sono obbiettiva perchè non mi piace in generale la pasta di zucchero!
non so se sono io ad avere problemi con le pdz da modellaggio ...ho appena comprato la Laped ho provato giusto un soggetto picolissimo ...ho fatto lo stesso soggetto con la pdz fatta da me...quello fatto con la Laped (a parte il fatto che non sapevo come prenderlo da quanto era morbido) non asciugava è rimasto sempre morbido a distanza di quattro giorni..potrei prenderlo e rimodellarlo ,senza problemi...il soggetto fatto con la mia pdz è asciugato dopo una mezzora considerando che sono tenuti nello stesso ambiente...ora posso toccarlo senza problema che si spezzi e so che se lo tengo in un ambiente non umido resta sempre uguale a distanza di molto tempo...quello fatto con la Lped è persino umido...l'ho presa per comodita' spesso mi serve all'improvviso ed è bello averla pronta...pero' che delusione...  :cry3:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Daria on Monday, 29, April 2013, 01:51:10 PM
Lucy ma la Laped da modelling ti fa questo effetto??

A me non ha creato alcun problema.
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Monday, 29, April 2013, 02:22:22 PM
è molto strana codesta cosa della Laped
anche su FB sento di utenti che si sono trovate nelle tue stesse situazioni con soggetti che faticavano alquanto ad asciugare ed invece di altre che non avevano avuto problemi

mah.. io non l'ho ancora provata perché è difficile da trovare, spesso è esaurita e per l'uso che ne faccio io non mi sbatto troppo a cercarla
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: C.Vetta on Monday, 29, April 2013, 04:32:36 PM
davvero molto strano  :penso: perché c'è parecchio burro di cacao nella laped, quindi indurisce se non è scaldata
a meno che non sia quella da copertura, che ha una composizione diversa e rimane morbida  :352:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 09:59:28 AM
Lucy ma la Laped da modelling ti fa questo effetto??

A me non ha creato alcun problema.
si anche oggi il soggetto è morbido non si spezza è bella compatta sembra cerosa da vedere è bellissima ma morbida...sai cosa faccio? una foto al pacco così vedete cosa ho preso ...magari ho sbagliato..  :cvd:  comprandola... quella che faccio io indurisce benissimo...mi chiedo sempre che pasta usino molte io ho già diverse usate e sinceramente non ne ho trovato una che mi dia soddisfazione...  :facep:   quella di Teresa Insero non è male ma se la stendi fine tende a spezzarsi è poco elastica anche se aggiungo cmc.....     
 mi hanno parlato benissimo della gum di Loredana...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 10:01:54 AM
davvero molto strano  :penso: perché c'è parecchio burro di cacao nella laped, quindi indurisce se non è scaldata
a meno che non sia quella da copertura, che ha una composizione diversa e rimane morbida  :352:
No c'è scritto Model paste  :yes: :yes:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 10:05:52 AM
è molto strana codesta cosa della Laped
anche su FB sento di utenti che si sono trovate nelle tue stesse situazioni con soggetti che faticavano alquanto ad asciugare ed invece di altre che non avevano avuto problemi

mah.. io non l'ho ancora provata perché è difficile da trovare, spesso è esaurita e per l'uso che ne faccio io non mi sbatto troppo a cercarla
io giusto per provare ne ho ordinato un pacco  mi voglio sicura prima di fare acquisti ti faccio sapere dove l'ho ordinata...anch'io in facebook ne sento parlare come se fosse qualcosa di eccezionale..ma  :cvd:   saro' io strana..
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 10:12:58 AM
ecco ho ordinato qui     http://www.pasticciamo.it/ordina_online.php (http://www.pasticciamo.it/ordina_online.php)
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: marzia on Tuesday, 30, April 2013, 10:56:34 AM
posso dare il mio contributo???
Io, per modellare, uso la saracino..... PERFETTA sia in bianco che in colore...
Consiglio vivamente........
€ 12,00 al kg bianca... €4,50 300g quella colorata.
AH, la bianca profuma di vaniglia :cuor: e anche la rossa ha un buon odore... la nera, meno, forse è dovuto proprio al colorante :352:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, April 2013, 02:01:10 PM
 :bo:

sia a Lucy che a Marzia

dovrei fare una torta smoking e avrei bisogno di pasta nera, buona soprattutto...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 02:29:30 PM
posso dare il mio contributo???
Io, per modellare, uso la saracino..... PERFETTA sia in bianco che in colore...
Consiglio vivamente........
€ 12,00 al kg bianca... €4,50 300g quella colorata.
AH, la bianca profuma di vaniglia :cuor: e anche la rossa ha un buon odore... la nera, meno, forse è dovuto proprio al colorante :352:
dove la prendi Marzia?...questa non l'ho mai provata però ho sentito che è molto bella..   :flirty: :flirty:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Tuesday, 30, April 2013, 02:31:26 PM
:bo:

sia a Lucy che a Marzia

dovrei fare una torta smoking e avrei bisogno di pasta nera, buona soprattutto...
io ti direi di provare quella che usa Marzia ho sentito anche da altri che è buona e asciuga bene...  :yes: :yes:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: frugiter on Tuesday, 30, April 2013, 02:33:00 PM
Grazie Lucy, so che è anche quella che usano i Red Carpet
loro usano prodotti Saracino, anche la ghiaccia reale è di quella marca
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: redgirl Gambera Rossa on Tuesday, 28, May 2013, 10:09:05 AM
Do il mio contributo: la saracino apposta per il modelling è fantastica, profuma di cacao (c'è anche il burro si cacao dentro) incredibilmente! I fiori mi vengono perfetti e mi trovo anche meglio che con la pasta fiori della squires kitchen perché secca leggermente meno e non diventa vetrosa per cui quando unisci il bouquet i fiori sono più elastici e non rischi che si rompano.
Ho comprato anche la pasta per copertura e la devo ancora provare.per coprire mi trovo molto bene anche con la pasta dama, buon profumo e ottima tenuta!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Thursday, 30, January 2014, 10:19:02 PM
E' molto in voga soprattutto tra le grandi del modelling, per citarne una la Caruso, la pasta Cove......pare sia ottima ma a prezzi altini, quindi fuori dal comune...ho chiesto proprio ieri, ad un negozio online che la tratta il costo, e il secchiello da 5 kg costa la bellezza di 60 euro...
pare che sia molto molto buona...e a vedere quello che la Caruso e altre fanno in poco tempo, credo proprio di si.....
sarebbe interessante trovare una scheda tecnica e comparare anche i suoi "ingredienti" con  le altre.
Se mai dovessi fare una tale pazzia  :sdent:, vi farò sapere cosa ne penso :educ:

Qualcuno la conosce già?!
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Lucy on Sunday, 02, February 2014, 08:50:33 AM
E' molto in voga soprattutto tra le grandi del modelling, per citarne una la Caruso, la pasta Cove......pare sia ottima ma a prezzi altini, quindi fuori dal comune...ho chiesto proprio ieri, ad un negozio online che la tratta il costo, e il secchiello da 5 kg costa la bellezza di 60 euro...
pare che sia molto molto buona...e a vedere quello che la Caruso e altre fanno in poco tempo, credo proprio di si.....
sarebbe interessante trovare una scheda tecnica e comparare anche i suoi "ingredienti" con  le altre.
Se mai dovessi fare una tale pazzia  :sdent:, vi farò sapere cosa ne penso :educ:

Qualcuno la conosce già?!
non la conosco io ho ordinato quella di Molly ma non l'ho ancora provata...anche se spesso mi vengono dei dubbi  :hmm: ma loro useranno veramente queste?...in passato ho provato quella di Teresa Insero...impossibile modellarla piu' morbida del burro  :nog: l'ho usata per decorare confetti ...devo dire che però aveva un sapore ottimo e un buon profumo...
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Sciua on Sunday, 02, February 2014, 11:01:40 AM
non la conosco io ho ordinato quella di Molly ma non l'ho ancora provata...anche se spesso mi vengono dei dubbi  :hmm: ma loro useranno veramente queste?...in passato ho provato quella di Teresa Insero...impossibile modellarla piu' morbida del burro  :nog: l'ho usata per decorare confetti ...devo dire che però aveva un sapore ottimo e un buon profumo...

Anche a me son sempre venuti questi dubbi....però dopo il Sigep, dove la Caruso era madrina della Cove, osservando :83: bene le foto dei suoi corsi e dei suoi modelling  :129: e dopo aver letto un suo commento su fb, son quasi certa al 100% che usa quella :sdent:

Son anche certa, che non sarà acquistando ed usando quella che diventerò brava come lei  :sonno:
Title: Re:Le paste di zucchero industriali: piccolo compendio comparativo
Post by: Daria on Friday, 21, February 2014, 11:59:35 AM
La Cove è una azienda di catania.
Fu una delle prime paste di zucchero che comprai da rivestimento, ma ero alle prime armi, direi anche primissime armi, e non mi piacque per nulla.

Ormai se non si ha la partita IVA non si può comprare direttamente li.

Io un po' di tempo fa ho provato la Carma come modelling e devo dire che è bella da lavorare anche se molto dura.

Sia con la laped che con la saracino ho problemi di asciugatura nei pezzi sottili  :penso: 
Appena sono a casa vi posto l'ultimo lavoretto che ho fatto e vi faccio capire cosa intendo per sottili!