Author Topic: cuoricini sardi  (Read 1372 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Agata

  • Civetta Chef Royale
  • ******
  • Posts: 3639
  • il Signore è il mio pastore,nulla mi può mancare
cuoricini sardi
« on: Thursday, 25, August 2011, 10:51:42 PM »






















questi sono dei dolci che si fanno in occasioni importanti e per di più in compagnia perchè richiedono pazienza ,buonumore e fantasia.
ci vogliono degli attrezzi particolari,specialmente delle rotelle che fanno come pizzi,ma costano tanto e io e le mie amiche ci siamo armate di cose comunissime che abbiamo in casa. come avrete visto dalle foto abbiamo usato dei tappi di pennarelli,pinzette per sopraciglie,viti,e qualsiasi cosa che calcando sopra la pasta lasci un segno.   

la pasta esterna:
1 kg di farina
150gr di strutto
60gr di zucchero
acqua qb
interno:
1 kg mandorle sbiancate e macinate finemente
500gr miele
circa 2 cucchiai di zucchero
150gr semola
buccia d'arancia o limone
1 bicchiere di acqua

mettere sul fuoco in una pentola l'acqua,lo zucchero,il miele e la buccia grattuggiata,sciogliere il tutto e aggiungere la farina di mandorle e la semola.cuocere per circa 15 minuti o per lo meno fino a quando si stacca dalle pareti della pentola.versare su un piano ,con la carta forno ed il matterello si stende ad uno spessore di non piu di 1 cm.tagliare con piccole forme a piacere,lasciare asciugare un po. i ritagli si ricompattano e si ristendono e si ripete fino a che si finisce tutto l'impasto.

la pasta esterna si mette tutto insieme nel robot,poi con la sfogliatrice
si fa sottile il piu possibile.il resto si vede dalle foto.
mettere in forno per dieci minuti a bassa temperatura,devono rimanere bianchi,appena appena colorati sotto.
quando li ho fatti per la laurea di mia figlia e per il matrimonio eravamo una decina di donne cercando di copiare a vicenda i "ricami" dell'altra non vi dico le risate.qui si usa fare i dolci in casa con le amiche per queste occasioni.
« Last Edit: Wednesday, 09, May 2012, 12:44:15 PM by Agata »
:bolle:   Agata    :bolle:


Anche sul più alto trono della terra non siamo seduti che sul nostro culo.