Author Topic: Come usare la coppa dell'amicizia valdostana  (Read 1188 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Come usare la coppa dell'amicizia valdostana
« on: Thursday, 25, August 2011, 01:25:10 PM »
Impropriamente chiamata "grolla" (che in realtà è un calice di legno ormai non più usato che prende il nom e niente meno che dal Santo Graal), la coppa dell'amicizia è uno dei simboli dell'artigianato valdostano



partiamo dall'inizio, cioè da una coppa bella nuova appena tolta dalla confezione o da una coppa acchiappapolvere "Maurida style"  :mbe:
la primissima volta che si usa deve essere lavata col caffè piuttosto forte e messa ad asciugare poi con un accendino si brucia il bordo
se invece è stata dimenticata per lunghi anni  preferiamo un bel bagno nella grappa (magari compriamone una da poco in un discount per non farci prendere dai sensi di colpa)
una volta bene asciugata altro bagno nel caffè e poi si parte...
dopo la bella bevuta si passa con un panno pulito bagnato in acqua bella calda e ben strizzato dentro e fuori, aiutandosi con un ferro da calza per farlo passare attraverso i beccucci, e poi si ripone, quando è bella asciutta, se non si vuole usare come soprammobile , avvolta in un sacchetto di cotone (niente palstica perchè può crearsi della muffa)
e adesso il caffè
alcuni aggiungono alla grappa il genepy, un liquore tipico valdostano a base di artemisia glacialis veramente ottimo; io invece preferisco berlo nature, non mi piace dentro al caffè... quindi il mio caffè valdostano è fatto così
la dose è per 6 persone

occorrono 6 tazzine di caffè che deve essere preparato con la moka
6 bicchierini di grappa BUONA
6 bacche di ginepro
la scorza di 1 arancia e di un limone non trattati col difenile
mezza mela tagliata a pezzettini
6 cucchiai colmi di zucchero
mettete la grappa con tutti i suoi aromatizzanti in un pentolino di coccio e portatelo sul fuoco fino al principio di ebollizione poi spegnete subito
mettete il caffè caldo dentro la grolla, aggiungete lo zucchero e poi versatevi la grappa facendola passare da un colino per trattenere le scorze, la mela e il ginepro
portate in tavola, spolverate con lo zucchero il bordo della grolla e poi con un fiammifero lungo o uno stecchino date fuoco
contate fino a 3 poi chiudete subito col coperchio
e bevete, passandola di mano in mano e cominciando dal più vecchio fino al più giovane
« Last Edit: Tuesday, 28, February 2012, 10:51:36 AM by frugiter »
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline zamira2011

  • Moderatori
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 7127
Re:Come usare la coppa dell'amicizia valdostana
« Reply #1 on: Thursday, 25, August 2011, 01:54:58 PM »
ne abbiamo due a casa...mai usate..... :idi:
Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.(Cicerone) La cosa importante non è cosa stai facendo,ma come stai eseguendo ciò che fai.(Joseph Pilates)
Stefania   :vento: :caval:  :zzzpc:  :pm: