Author Topic: MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO  (Read 3599 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« on: Thursday, 01, May 2014, 04:49:31 PM »


1 MAGGIO

LA REGINA DI MAGGIO

- Il primo maggio è la festa della primavera e varrà scelto il più bello fra tutti gli insetti per incoronarlo re della primavera - disse una vecchia libellula.
- Non sarò certamente scelto io - sospirò Terry. Era soltanto un povero bruco verde, molto insignificante; non aveva nemmeno un po' i peluria nè le strisce arancione.
- Temo proprio di no - disse gentilmente la libellula - ma non importa. Potrai vedere l'incoronazione. Tutti getteranno petali di fiori al re della primavera.
Terry era molto triste quella sera, quando andò a dormire. Pensava a quanto sono fortunate quelle creature che nascono belle.
Filò intorno a sè un caldo bozzolo e si addormentò.  Non sapeva per quanto tempo avesse dormito, quando si svegliò, ma sentì che il sole era alto e scaldava il suo bozzolo. Allora lo rosicchiò per farsi strada e uscì al sole.
Mentre si scaldava sopra un fiore, provò una strana sensazione, si sentì diverso ad un tratto. Si guardò le spalle e vide che gli erano spuntate un paio di ali: ali splendide verdi e azzurre.
- Come mai? - si domandò Terry. Ma non ebbe il tempo di riflettere, perchè udì un brusio di voci e risate; improvvisamente si trovò circondato da una folla di insetti che gridavano:
"Ecco il più bello degli insetti! Ecco il re ella primavera!"
Qualcuno gli pose una corona di petali sul capo e lo sollevò dal fiore. Terry ora volava. Una pioggia di petali cadeva intorno a lui. Era il giorno più bello ella sua vita.
Più tardi, stanco ma felice, Terry si ricordò che sua madre gli aveva detto un giorno  che sarebbe diventato una farfalla.
- Ho capito - mormorò - alcune creature nascono belle, altre lo diventano !
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #1 on: Friday, 02, May 2014, 08:52:57 PM »


2 MAGGIO

IL CONIGLIETTO DI PRIMAVERA

C'era una volta un coniglietto che era nato in primavera ed amava soltanto la primavera, e pensava che non ci fosse altro  al mondo che la primavera. Ma un giorno la primavera finì. Era arrivata l'estate e il coniglietto non era affatto contento.
- Oh oh! Tutte le nuove cosettine della primavera se ne sono andate! - si lamentò.
Perciò non si unì agli altri coniglietti che saltavano nei prati, nella radiosa estate calda, e nell'autunno non corse e non giocò con loro a nascondersi fra le foglie rosse e dietro ai grossi tronchi.
Quando venne l'inverno, con la neve e il freddo gelido e il ghiaccio, egli si acquattò nella sua tana e vi rimase, triste., sospirando la primavera.
Ma un giorno, mentre l'inverno finiva, un profumo di primavera entrò nella sua tana:; il coniglietto si affacciò. Pieno di meraviglia, con le narici frementi, uscì fuori piano piano e.... la primavera era tornata"!!!
- La primavera è tornata! - gridò felice - E' tornata!
- Naturalmente - disse ridendo un vecchio coniglio saggio che passava di lì - Ritorna sempre, tutti gli anni, sempre sempre.
-  tutti gli anni! Sempre, sempre - mormorò il coniglietto felice, e si mise a saltare.
E continuò a saltare per tutta la primavera e per tutta l'estate e l'autunno e l'inverno, giocando felice con gli altri coniglietti e divertendosi in tutte el stagioni, pur continuando a pensare che la primavera è la più bella.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #2 on: Saturday, 03, May 2014, 09:31:31 PM »


3 MAGGIO

IL CAVALLINO DEL SABATO

Piero era un bambino che desiderava avere un cavallino . Quando si avvicinò la data del suo compleanno, Piero domandò in regalo un cavallino. Ma il babbo e la mamma scossero il capo.
- Un cavallino non si può tenere in città - dissero - ha bisogno di spazio, di prati, di scuderie; si può tenere solo in campagna.
Perciò Piero dovette pensare a un altro regalo di compleanno e chiese un paio di stivali e un cappello da cow boy; poi domandò un libro che parlasse di un cavallino e il ritratto di un cavallino da appendere in camera sua. Ma naturalmente continuava a desiderare il cavallino più di ogni altra cosa.
Quando venne il giorno del compleanno, Piero indossò il cappello e gli stivali da cow boy. Appese il ritratto i camera sua di fronte al letto,  e domandò al babbo i leggergli la storia del cavallino sul libro nuovo.
- Più tardi, Piero - disse il babbo sorridendo - ora è tempo id fare colazione, e dopo ho pensato che tu ed io potremmo anare insieme a fare una passeggiatina nel parco. Piero ne fu molto contento. Gli piaceva andare nel parco, che era grande e verde, ed aveva anche uno zoo.
Questa volta però, il babbo non lo condusse allo zoo, ma si avviò per un altro sentiero; improvvisamente, dietro a una curva, Piero vide liberi in un prato sei cavallini. Sul cancello del recinto c'era un cartello che portava scritto:" Lire 100 per ogni cavalcata"
Prima che Piero avesse il tempo di chiedere i fare un giro, il babbo disse sorridendo:
- POco tempo fa, ho scoperto questi cavallini nel parco. Ho pensato che potremmo venire qui tutti  i sabati per fare una cavalcata. Naturalmente se questo ti piace, come sorpresa per il compleanno.
- Oh, si, sì, papà ! - esclamò Piero - E' splendido.
Piero però non si precipitò immediatamente a cavalcare. Prima si arrampicò sul recinto per osservare meglio e decidere quale avrebbe scelto come "cavallino del sabato"
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #3 on: Sunday, 04, May 2014, 08:48:05 PM »


4 MAGGIO

DAL BARBIERE

Ogni mese
perchè no!
Dal barbiere
 me ne vò

Una bella
 sforbiciata
e ho la chioma
già tagliata.
« Last Edit: Tuesday, 06, May 2014, 09:14:19 AM by frugiter »
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #4 on: Monday, 05, May 2014, 04:38:31 PM »


5 MAGGIO

L'ORSACCHIOTTO TROPPO PICCOLO

L'orsacchiotto era il più piccolo di tutti. Era il più piccolo delle sue sorelle, molto più piccolo di suo fratello, molto ma molto più piccolo di sua mamma, molto, molto, molto più piccolo del suo babbo.
Molto spesso, perchè troppo piccolo, era lasciato al di  fuori di tutto quello che si faceva in casa.Un giorno, il povero orsacchiotto si sentiva tutto abbandonato. Sua sorella era andat a raccogliere verdure nell'orto e quando le aveva chiesto di accompagnarla, aveva risposto:
- No, io sarò occupata e non potrò sorvegliarti; tu sei troppo piccolo e puoi perderti.
Suo fratello stava andando a pescare. L'orsacchiotto gli domandò se poteva andare con lui, ma egli rispose:
- No, io sarò occupato a pescare e non potrò sorvegliarti; tu sei troppo piccolo e potresti cadere nel lago.
. Oh - si lamentò l'orsacchiotto, triste e abbandonato sulla soglia di casa - sono troppo piccolo per tutto.
Proprio in quel momento stava uscendo il suo grosso babbo, che udì il suo lamento.
-Non direi, orsacchiotto - disse il babbo - io sto andando a far la spesa e tu sei proprio della misura giusta per venire con me, seduto sulle mie spalle.
L'orsacchiotto si asciugò le lacrime e andò col babbo. Comprarono il latte e il burro, il pane e il pesce, limoni, maionese e e un grosso vaso di miele.
Quando tornarono a casa il babbo disse:
- Non avrei mai potuto portare a casa tutta questa roba senza l'aiuto del piccolo orsacchiotto.
A queste parole l'orsacchiotto si sentì forte, grande, allegro e orgoglioso di poter aiutare il babbo, come deve fare ogni bravo orsacchiotto
« Last Edit: Tuesday, 06, May 2014, 09:14:38 AM by frugiter »
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #5 on: Tuesday, 06, May 2014, 08:07:33 PM »



6 MAGGIO

l'AUTOBUS BRONTOLONE

Erano giorni ormai che un autobus, in città, era sempre più svogliato. Al mattino non aveva alcuna intenzione di mettersi in moto, facendo solo un gran rumore col motore e sbuffando a più non posso. Non aveva proprio voglia di far salire i passeggeri! E tutti si chiedevano perchè.... Un giorno Federico e Alessandro, uscendo da scuola, andarono alla fermata e lo videro sfrecciar via. Poi all’improvviso si fermò, e tornò indietro verso di loro. Aprì la porta anteriore e disse loro: “Su, salite, anche se non ne avrei voglia.. vorrei restar solo, senza nessuno intorno, libero di andare dove mi va!”. Federico replicò: “Ma, signor Autobus, senza lei noi non potremmo tornare a casa...”. Alessandro gli fece eco: “E non arriveremmo in tempo per mangiare, giocare un pochino e poi fare i compiti! Con tutte queste cose da fare, signor Autobus, abbiamo proprio bisogno di lei, per favore...!”.
L’autobus si mise in moto, borbottando qualcosa. Salirono altri passeggeri, e poi altri, e altri ancora. A un certo punto si rivolse ad alta voce ai due bambini, facendo in modo che anche gli altri sentissero: “Io sono stanco! Vorrei correre libero tra parchi e ampie strade, invece guardatemi come sono ridotto! Mi devo sempre fermare, e poi ripartire, e poi rifermare! Insomma, non ce la faccio! Sono stufo!”. I passeggeri iniziarono a mormorare tra di loro, increduli di quanto avevano appena sentito.
I due bambini, però, non si persero d’animo. Arrivati a destinazione, scesero dall’autobus salutandolo garbatamente. Giunsero a casa, e per prima cosa presero dei fogli da disegno, matite colorate e pennarelli vari. In men che non si dica riempirono decine e decine di fogli con simpatiche illustrazioni e scritte colorate. Scesero poi in strada e chiamarono quanti più bambini fu loro possibile. Tutti insieme, iniziarono a tappezzare i muri delle strade e dei palazzi con tutti quei bei disegni colorati.
Tutto intorno il traffico delle automobili si fermò, stupefatto, per ammirare quelle piccole opere d’arte. Di colpo calò un silenzio quasi surreale... non si udivano più i clacson impazziti delle auto, né lo stridio dei freni sull’asfalto. E, come per incanto, le strade sembravano più spaziose, il verde dei giardini ancora più intenso, e persino l’acqua che sgorgava dalle fontanelle pareva scorrere con più brio. Ed era tutto merito di Federico, Alessandro e dei loro piccoli grandi amici! I loro disegni e le loro parole avevano fatto colpo, perchè il messaggio era stato chiarissimo: dare più spazio all’autobus brontolone, permettergli di circolare meglio, trovare meno ostacoli da superare, e meno automobili sul suo percorso! E subito tutti avevano capito, incredibile!
L’autobus brontolone notò immediatamente l’improvviso cambiamento della situazione, e lì per lì non disse nulla, forse non credendo ai suoi occhi. Ma poi, vedendo i disegni dei bambini che lui stesso aveva avuto a bordo poche ore prima, capì che erano stati loro a fare quell’ottimo lavoro, e sorrise sotto i baffi. Federico e Alessandro se ne accorsero subito, e corsero verso di lui assieme a tutti gli altri amici.
L’autobus brontolone, ormai commosso, li accolse tutti a bordo e li accompagnò al parco.
Da quel giorno l’autobus brontolone, libero di viaggiare come aveva sempre desiderato, smise di lamentarsi e diventò l’autobus più simpatico e divertente di tutta la città.


:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #6 on: Wednesday, 07, May 2014, 04:08:56 PM »


7 MAGGIO

GOLOSA ATTESA


Non è mai proprio finita!
Se una torta ben farcita
e ben cotta vuoi mangiare
un bel po' devi aspettare!

Finalmente è sul vassoio!
Io contento me la ingoio.
Il mio piatto che era pieno,
or si svuota in un baleno.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #7 on: Thursday, 08, May 2014, 10:02:47 PM »


8 MAGGIO

Fra le radici di una grande quercia, ho costruito una casina di bastoncini incrociati, con piccole finestrelle e il tetto di muschio.
Ha anche una aporta, un recinto e un cancello; un ciuffo di viole sono il suo giardino. E inoltre...
e inoltre so che nella mia casina piccola qualcuno è andato ad abitare. L'ho visto rapido e furtivo. Ho guardato dalla finestra e ho visto un occhio che guardava, all'interno, un occhio che brillava e guardava me.
Non posso proprio dire chi sia, non posso proprio immaginare chi possa essere il misterioso abitante della casina piccola che ho costruito fra le radici della quercia grande.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #8 on: Friday, 09, May 2014, 09:01:27 PM »



9 MAGGIO

A raccogliere viole e marherite
andammo nella selva fitta e scura
che mi fa, non so voi cosa dite,
tanta paura.

Temeva di trovare chissà quante
tigri o pantere il povero bimbetto,
e invece non trovò, tutto tremante,
che un conilietto.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #9 on: Sunday, 11, May 2014, 04:30:36 PM »


10 MAGGIO

IL VESTITO NUOVO

- La semplice pelliccia nuova non è abbastanza bell in un giorno di primavera bello come questo - disse un giorno una  topolina - Devo avere un vestito bello per la primavera.
Si avviò verso la città per comperarlo in un negozio. Ma nessun negozio, neppure in quelli che avevano vestiti per bambine, la topolina potè trovare un vestito della sua misura.
Povera topolina! Era così mortificata che tornò a casa con gli occhi lucidi di pianto. Mentre scendeva la prima lacrima giù per la guancia, vide una bambina che piangeva disperatamente seduta dotto un albero.
- Ih, ih - singhiozzava la bambina - ho fatto tutti questi vestitini nuovi per la mia bambola ma non le vanno bene, sono troppo piccoli.
La topolina guardò i vestitini. Erano molto belli, c'era anche una sottoveste con un nastrino ricamato sul bordo; quando la topolina li misurò, li trovò perfettamente della sua taglia: sembravano fatti apposta per lei.
-Guardami - disse alla bambina - Io sono la signora Topolina e sono venuta a casa tua a prendere il tè.
La bambina alzò gli occhi; quando vide la topolina così elegante con gli abiti della bambolina, si asciugò gli occhi e sorrise.
- Lieta di conoscerti, signora Topolina! Il tè sarà pronto in un attimo .
Corse a casa, a prendere le tazzine da bambola più piccole e poi presero il tè sotto l'albero, in quello splendido giorno di primavera
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #10 on: Sunday, 11, May 2014, 04:40:50 PM »


11 MAGGIO

IL COMPLEANNO DELLA MAMMA

Un giorno mamma Scoiattolo si alzò e andò a svegliare i suoi piccoli. Ma i cinque scoiattolini si erano già alzati e i letti erano già rifatti!
La mamma andò in bagno per far lavare loro le zampe e il musetto, ma i cinque scoiattolini si erano già lavati anche le orecchie.
Sempre più sorpresa la mamma entrò in cucina per preparare la colazione, ma tutto era già pronto e il caffèllatte  fumava nella stufa.
Mentre la mamma restava muta perla sorpresa e la commozione, i cinque scoiattolini le corsero incontro per abbracciarla. La mamma li tenne stretti e omandò se avevano fatto tutto da soli.
- Tutto, tranne scaldare il latte. Il babbo l'ha messo sul fuoco per noi, perchè non  ci scottassimo.
- E' vero - disse il babbo rientrando - l'ho fatto io, perchè non sarebbe stato bello che gli scoiattolini avessero le mani scottate proprio il giorno del compleanno della mamma, vero?
- Certo! - disse la mamma, senza notare la grossa scottatura che il babbo aveva su una zampa.
Ma nessuno glielo disse: siccome la zampa era stata curata con la pomata e fasciata, e non faceva più male, era inutile dirlo alla mamma, il giorno del suo compleanno, non vi pare?
Mentre gli scoiattolini gridavano : - Tanti auguri! _ la mamma sedeva a tavola, felice.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #11 on: Monday, 12, May 2014, 09:58:59 PM »


12 MAGGIO

SCAPPA, SCAPPA!

Una giovane cavalletta saltò sul prato in cerca della colazione: " Che cosa devo mangiare per colazione? Un filo di erba saporita o due petali di margherita?"
Vicino a lei saltava un vecchio ranocchio che cercava anch'egli la colazione.
- Una cavalletta fa proprio al caso mio - disse, preparandosi ad afferrarla.
Ma una grossa anatra bianca si avvicinò al ranocchio, pensando che sarebbe stato un'ottima colazione..
Stava quasi per aprire il becco piatto e giallo, quando una volpe, magra e affamata, con un sacco sulle spalle, le scivolò accanto, silenziosa, bisbigliando: " Oggi si mangia anatra arrosto! Che bel pranzetto mi farò!.."
Aprì il suo grosso sacco, ma proprio mentre stava per ghermire l'anatra: bang bang bang, un cacciatore, nascosto dietro ad un tronco, sparò alla volpe.
Fortunatamente sbagliò il bersaglio e la volpe fuggì nel bosco.
L'anatra fuggì nello stagno.
Il vecchio ranocchio, saltando con tutte le sue forze, fuggì a nascondersi sotto un grosso tronco.
La cavalletta invece continuò a saltare sul prato, domandandosi che cosa avesse causato tutto quel parapiglia.
A colazione mangiò il filo d'erba e anche i due petali della margherità; poi saltellò fino a casa , sazia e allegra, senza nessuno dietro.

:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #12 on: Wednesday, 14, May 2014, 10:37:18 AM »


13 MAGGIO

PER IL PRANZO


Cuoce il pane il panettiere,
pianta verze l'ortolano,
pesca pesci il pescatore
con la lunga lenza in mano.

Quella mucca quieta e buona
tutto il latte suo ci  ha dato;
l'han portato dal lattaio
che ne ha fatto un bel gelato.

Il buon pranzo a preparare
una cuoca sta in cucina
e la tavola apparecchia
svelta e brava la bambina.

Tutto è pronto finalmente
ben disposto e ordinato,
mentre i bimbi le manine
col sapone han già lavato.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline frugiter

  • Global Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 10446
  • alle critiche non si ribatte, le si ascolta
    • applicazioni in cucina
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #13 on: Wednesday, 14, May 2014, 11:05:38 AM »



14 MAGGIO

IL MACCHINISTA

Dino aveva un treno elettrico che girava in tondo sui binari e un trenino di legno che passava sui ponti e sotto le gallerie e ovunque Dino volesse farlo passare. Aveva anche una tuta e un berretto da macchinista e lo indossava ogni  volta che il babbo lo portava in stazione a vedere i treni.
Passavano le grosse nere locomotive dei treni merci, ed i locomotori con vetture per passeggeri. Qualche volta passava anche un locomotore Diesel filando veloce e fischiando con un lungo sibilo che metteva paura ma era entusiasmante..
I macchinisti di tutte le locomotive salutavano sempre Dino.
Un giorno che il babbo aveva parcheggiato la macchina proprio vicino ai binari e Dino stava affacciato al finestrino, un locomotore Diesel si fermò proprio davanti a loro.
- Scommetto che tu da grande farai il macchinista! - disse il macchinista a Dino.
Il bambino lo guardò stupito, sorridendo. La locomotiva fischiò di nuovo e ripartì sui binari.
- Ebbene - disse il babbo - come avrà fatto a indovinare?
Dino non rispose subito, Osservava il grosso treno che scompariva dietro ad una curva e pensava che un macchinista, quando sa guidare un treno così grande e veloce, sa anche riconoscere subito un altro macchinista quando lo incontra: questo lo rese felice.
:brood: quando non piaci a nessuno devi avere ragione, altrimenti non vali niente. Dr House :vicki:  applicazioni in cucina

Offline maurida

  • Moderator
  • Civetta Tre stelle Michelin
  • *****
  • Posts: 9616
  • O.G.M. (Ogni Giorno Mangio)
Re:MAMMA MI RACCONTI... MAGGIO
« Reply #14 on: Wednesday, 14, May 2014, 02:08:04 PM »
 :flirty:
:camp:  me tocca de  pasticcia' ... pe' forza ...!!!! :esau:  e quindi :piccio: "Apprezzatemi adesso, eviterete la coda !" (A.Brilliant) :nose: