tris tartare

Qui di seguito vi presentiamo tre differenti ricette di tartare dal freschissimo profumo di mare

 

Tartare di polpo e patatetartare di polipo e patate framed

  • Polpo 1,2 kg circa
  • Patate 5
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Cipolla 1
  • Prezzemolo 2 mazzetti
  • Limone 1
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Aceto
  • Olio evo
  • Sale e pepe

Fate bollire dell'acqua leggermente salata in una capiente pentola con la carota, la cipolla, il sedano tagliato a pezzetti e il vino.

Immergete il polpo e fate cuocere per circa quaranta minuti, controllando la cottura con una forchetta.

Una volta cotto fatelo raffreddare, spellatelo e tagliatelo a cubetti.

Raccogliete in una ciotola, condite con un filo di olio, un po' di limone, una macinata di pepe e regolate di sale.

Sbucciate le patate, tagliatele a cubetti e lessateli per 15 minuti in acqua bollente salata ed acidulata con un po' di aceto.

Scolate i dadini e tenete da parte un po' di acqua di cottura.

Frullate le foglie di prezzemolo lavate, aggiungete qualche dado di patata e l'acqua di cottura, salate, pepate e aggiungete olio a filo fino ad ottenere una salsa cremosa.

Con un coppapasta componete la tartare alternando strati di polpo e di patate.

Condite infine con la salsa al prezzemolo.

 

Tartare di seppie con olio alle nocciole

tartare di seppie framed

  • Pomodorini datterini 600 gr
  • Seppie pulite 800 gr
  • Rucola 200 gr
  • Nocciole 50 gr
  • Semi di vaniglia
  • Olio evo 6 cucchiai
  • Sale e pepe

Fate tostare le nocciole in un tegame antiaderente, tritatele e mettetele in un pentolino con l'olio, un pizzico di sale, una macinata di pepe e i semi di vaniglia. Lasciate su fuoco dolce per 20 minuti, lasciatelo raffreddare e filtratelo con un colino a maglie strette.

Lavate le seppie e tagliatele a dadini, fatele quindi saltare in una padella con un filo d'olio.

Pulite e tagliate a dadini i pomodorini, pulite e tagliate grossolanamente la rucola.

Con l'aiuto di un coppapasta disponete uno strato di seppie e uno di rucola, condite con un filo di olio alla nocciola e completate con i pomodorini ed un altro filo di olio.

Sfilate quindi il coppapasta.

 

Tartare di pesce spada e fragoline

tartare di spada e fragoline framed

  • Pesce spada  600 gr
  • Fragoline di bosco 500 gr
  • Limone 1
  • Tabasco
  • Aceto balsamico 5 cucchiai
  • Zenzero fresco 1 cm
  • Olio evo
  • Sale e pepe

Tagliate finemente il pesce spada e raccogliete in una ciotola.

Raccogliete le fragoline lavate in una ciotola ed irrorate con il succo del limone, aggiungete il pesce spada e condite con un filo di olio, sale, pepe e qualche goccia di tabasco.

Coprite con pellicola e lasciate marinare in frigorifero per almeno un'ora.

In un pentolino versate l'aceto balsamico, tre cucchiai di acqua e lo zenzero grattugiato.

Mettete sul fuoco e fate addensare a fiamma dolce per qualche minuto.

Aiutandovi con un coppapasta sistemate la tartare nei piatti e irrorate con la riduzione di aceto balsamico.